poeti.jpg

linea-verticale.jpg (7048 byte)
aaaaaaa

I POETI ROMANESCHI
dal 1600 ai contemporanei

La presente raccolta intende offrire ai cultori di Roma e del suo dialetto un panorama, il più ampio possibile, del misconosciuto e variegato mondo della Musa romanesca, partendo dagli autori anteriori al Belli per arrivare a quelli più rappresentativi dei nostri giorni. La sua realizzazione è motivata dall’esigenza, non più differibile, di proseguire ed aggiornare il lavoro iniziato da Ettore Veo e Francesco Possenti, che hanno curato, rispettivamente, le antologie romanesche del 1927 e del 1966. i duecentocinquantasei autori presi in esame, accompagnati dalle relative schede biobiblio- grafiche e da un saggio dei loro componimenti, sono frutto di uno scrupoloso e paziente lavoro di selezione effettuato sugli oltre cinquemila poeti che, dal 1600 ad oggi, si sono serviti del vernacolo di Roma per esprimersi in versi.

Gianni Salaris, è un poeta, un informatico, un bibliofilo e un amante di Roma. È stato presidente del Centro Romanesco Trilussa. Probabilmente è proprio la combinazione alchemica di questi quattro elementi che gli ha consentito di realizzare questa ponderosa antologia dei poeti romaneschi. Di una tale opera si sentiva il bisogno: oltre quarant’anni sono passati dalle antologie di Francesco Possenti e, a parte l’ovvio aggiornamento cronologico dell’inventario degli autori, era necessario sentire una nuova voce sull’argomento.

ISBN 978-88-7889-321-4

Due volumi con cofanetto - Pagg.: vol.1 696, vol.2 688 - Formato 16,5x24 cm - cartonati con cofanetto   -  Prezzo: € 60,00              ORDINA