linea-verticale.jpg (7048 byte)
aaaaaaa

Due Lune sono troppe
di Vittorio Nessi

Il pubblico ministero Bruno Ferretti indaga, a Torino, sull’omicidio rituale di un pakistano. Una luna nera incombe sulle indagini e sul pregiudizio tribale che trascinerà nella tragedia anche la moglie e il giovane figlio della vittima. Una catena inesorabile di tradizioni, di costumi e di miti lontani si abbatte su Ferretti, che diventa testimone di un terribile scenario, dove vacilla l’idea stessa della legge e del diritto, quando modi lontani si incontrano e si scontrano. Ma intanto, una luna bianca e lucente veglia su di lui e lo accompagna nell’incontro con una donna radiosa, ma dal passato enigmatico. Altre certezze vacillano, in Ferretti, ma sono terremoti interni, questa volta, che squassano i ritmi di una vita ordinata, tranquilla e scoprono nervi sensibili, producono gioia e generano dolore, ma alludono alla felicità. La luna bianca e la luna nera osservano mute, inseparabili e opposte, il corso degli eventi.

Vittorio Nessi, è nato a Como nel 1947. è stato sergente degli alpini nel battaglione Susa. Ha indossato la toga di avvocato, di giudice e di pubblico ministero. Attualmente svolge funzioni di procuratore aggiunto presso la procura della repubblica di Torino. Nel 2013 ha pubblicato il suo primo libro: "Strani Amori, amore e morte in corte di assise" e con Daniela Piazza Editore nel 2015 il suo secondo romanzo “In fuga dalla Legge”.

ISBN 978-88-7889-323-8

Pagg.: 224 - Formato 13x21 cm - brossura con alette   -  Prezzo: € 15,00              ORDINA